KIDZMODO Tutto su tecnologie e nativi digitali.

Articoli del mese gennaio, 2010

I pupazzetti dei personaggi di LittleBigPlanet

I personaggi di LittleBigPlanet, scappati dal mondo digitale del videogioco per PlayStation 3 (di cui tra l’altro Sony ha annunciato di avere in preparazione la versione 3D) sono tra noi e sono collezionabili.

Sackboy e Sackgirl, Marvin e Voodoo, Sky e Gloria sono diventati dei simpatici toys in pezza, accoppiati e disponibili a $19.99 su amazon.com.

Fonte | playgrounder.com

Tags: , , , , , , , , , , , ,

L’FCC approva il nuovo OLPC

È sempre più vicino il lancio del nuovo OLPC XO-1.5, che infatti ha ricevuto l’approvazione del FCC (Federal Communications Commission).

Un altro passo avanti verso la distribuzione del computer a basso costo da fornire  agli studenti dei paesi in via di sviluppo in modo da dare loro una possibilità di superare il digital divide, il divario digitale che li penalizza.

Fonte | wirelessgoodness.com

Tags: , , , , , , ,

Ecco i 10 videogiochi più attesi del 2010

Il sito m2o ha fatto una classifica dei videogiochi più attesi per il 2010, che proponiamo alla vostra attenzione e curiosità.

Al 10° posto m2o posiziona Dead Rising 2, una nuova apocalisse di zombie che sarà anche in multiplayer e uscirà in concomitanza con un film tratto dalla serie e intitolato Zombrex: Dead Rising Sun – si annuncia come un b-movie splatter.

Al 9° posto c’è Lost Planet 2 che secondo le ultime informazioni uscirà il 18 maggio sia in Europa che negli USA.

All’8° posto c’è Gran Turismo 5, il gioco di guida per Playstation che la Sony, stando ai rumors, farebbe uscire in estate.

Al 7° posto c’è Heavy Rain, videogioco sviluppato dai francesi di Quantic Dream per Sony PlayStation 3 che deve uscire in Europa il 24 Febbraio 2010.
Continua »

Tags: , , , , , , , , , , , ,

TV, computer e cellulare: la dieta mediatica dei bambini è sempre più ricca

Sette ore e mezza. Ecco il tempo che i ragazzi tra gli 8 e i 18 anni dedicano ogni giorno tra computer, televisione e cellulare. Secondo un nuovo studio della Kaiser Family Foundation dedicato al consumo dei media, i giovani americani sono sempre più high-tech, ma anche multitasking: navigano in internet ascoltando la musica, o scrivono sms guardando la TV. In questo modo riescono a concentrare in quelle otto ore e mezza ben undici ore di contenuti.

All’incirca 2 ore al giorno sono dedicati ai gadget portatili (console di videogame o cellulari). Vecchi media come la TV e la musica si devono accontentare di un’ora sola, mentre la parte del leone la fa il computer e internet. Dalla ricerca emerge che 7 ragazzi su 10 hanno la TV in camera e un terzo ha nella propria stanza anche il computer con accesso a internet.

Come afferma il Dr. Michael Rich, pediatra del Children’s Hospital di Boston dichiara al NY Times che non dobbiamo più domandarci se questo consumo dei media faccia bene o male ai bambini: “Per loro è come l’aria che respirano, l’acqua che bevono e il cibo che mangiano”.

Tags: , , , , , , , ,

Il tablet di Apple è l’anti-Nintendo DS / Sony PSP?

Sale sempre di più la febbre per il tablet della Apple, prodotto che da mesi ormai polarizza l’attenzione degli addetti ai lavori e degli appassionati di tecnologia e di cui domani verranno svelati tutti i segreti.
In particolare c’è molta curiosità soprattutto per l’interfaccia del tablet e per il suo sistema operativo.

Il tablet di Apple dovrebbe essere un minicomputer portatile flessibile e dovrebbe avere le funzioni del Kindle.

Intanto, come ha dichiarato Robert Fabricant (qui), anche se il Tablet Apple non dovrebbe essere direttamente un antagonista per DS e PSP, la Nintendo e la Sony dovrebbero adattarsi ai tempi.

Fabricant sostiene che l’industria dei giochi sta lavorando, infatti, con un modello di business ormai superato e con tecnologie (su supporto fisico) obsolete, e su questo campo Apple potrebbe anche avere la meglio.

Tags: , , , , , , , , , , ,

Il Future Film Festival 2010 di Bologna è alla partenza, protagonista il 3D di Avatar di James Cameron

Inizia domani, 26 gennaio, e duratura fino al 31 il Future Film Festival 2010 di Bologna che giunge alla sua 12a edizione.

Il Future Film Festival (FFF) è uno dei più importanti festival cinematografici dedicati all’animazione, al 3D e agli effetti speciali.

Il festival propone, oltre a proiezioni e anteprime (quest’anno, tra l’altro, ci saranno le prime scene di Toy Story 3), incontri, workshop e tavole rotonde in cui si può interagire con registi e creativi del campo e di campi affini (le nuove tecnologie, la tv, internet e i videogiochi).
Uno degli appuntamenti del FF 2010 è il “3dDAY“, che presenta, propone e svela vari segreti e tecniche sul 3D di ultima generazione, con alcune figure di esperti coinvolte; ci sarà ad esempio Joe Letter che è il visual effects supervisor di Avatar, l’ultimo spettacolare film di James Cameron, che incontrerà il pubblico e presenterà il “making of” del film.

Gli incontri e le proiezioni si svolgono in vari cinema di Bologna, mentre il “Future Village”, dove si svolgono i laboratori – alcuni dei quali dedicati a bambini e ragazzi -, si trova nel Palazzo Re Enzo in Piazza del Nettuno.

Qui c’è il programma ufficiale del festival.

Per far partecipare bambini e ragazzi ad alcuni laboratori didattici c’è il modulo di iscrizione kids 2010 da scaricare, compilare e spedire (l’iscrizione ai laboratori deve essere fatta entro il 26 gennaio).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Tablet Apple: arriverà anche a scuola?

A pochi giorni dalla presentazione del nuovo tablet di Apple si moltiplicano le indiscrezioni. Come vi abbiamo raccontato ieri si tratterà di un computer portatile che permetterà agli utenti di interfacciarsi con il sistema direttamente sullo schermo. Il nome è ancora misterioso, anche se si parla di iSlate o iPad. Secondo quanto riporta Apple Insider, il nuovo tablet potrebbe arrivare anche nelle scuole. Apple sta negoziando con alcune importanti case editrici per avere contenuti per il gadget. Tra queste ci sarebbe anche l’editore di testi educational McGraw-Hill. L’obiettivo sarebbe creare e-book interattivi per studiare sul tablet.

Già da tempo si parla dell’adozione degli e-book come strumento per abbattere il caro-libri a scuola. Riuscirà la Apple a far digerire questo nuovo modo di studiare a studenti e insegnanti?

Tags: , , , , , , , , , ,

Apple Tablet per tutta la famiglia: si chiamerà iSlate o iPad?

27 gennaio: una data segnata un rosso sull’agenda di tutti gli appassionati di nuove tecnologie. Apple presenterà il suo nuovo tablet, un computer portatile che permetterà agli utenti di interfacciarsi con il sistema direttamente sullo schermo. Insomma, una versione super dell’iPhone. Negli ultimi giorni in Rete stanno circolando tantissime voci sul nuovo tablet di Apple, a cominciare dal nome. Secondo alcuni di chiamerà iSlate, secondo altri si chiamerà iPad. Altri nomi che circolano sono iTablet o iGuide.

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal il nuovo tablet sarà uno strumento per tutta la famiglia: i bambini potranno giocare con i videogame e leggere le email, per i genitori ci sarà la possibilità di leggere il giornale e libri. L’intenzione di Apple è offrire un gadget che traduca in versione high-tech altri media come la stampa e la televisione. Apple starebbe negoziando con i network TV per un abbonamento mensile che offra il meglio dei programmi trasmessi in TV. Inoltre ha collaborato con la società Electronic Arts per mettere la capacità del tablet di diventare un’interessante console per videogiochi.

Tags: , , , , , , , ,

A 11 anni scrive un’applicazione iPhone e dona i ricavi all’ospedale

La storia di Cameron Cohen comincia con un ricovero in ospedale. Costretto a rimanere a lungo in ospedale a causa di una malattia, Cameron ha cominciato a studiare la programmazione da autodidatta: ha guardato i video realizzati dai professori di Stanford e cercato informazioni sul web. Il risultato? Cameron ha creato una sua applicazione per iPhone: con iSketch è possibile disegnare sul telefonino Apple e inviare le proprie opere agli amici.

L’applicazione di Cameron Cohen ha ottenuto un buon successo di vendite. Il ragazzo però ha deciso di di non tenersi la sua parte di soldi ricavati (Apple lascia decidere agli sviluppatori il prezzo delle applicazioni, tenendo il 30% per sè e dando il 70% agli sviluppatori). Cameron ha donato i soldi guadagnati all’ospedale di Santa Monica, dove era ricoverato.

Fonte:
l’articolo di IPhone Up su Cameron Cohen

Tags: , , , ,

Avatar: vendite deludenti per il videogame della Ubisoft

Il videogame di Avatar, il film in 3D vincitore del Golden Globe, uscito durante il mese di dicembre per tutti i formati (PS3, X360, PC, Wii, DS/DSi, PSP) ha deluso le aspettative di Ubisoft, che lo ha relizzato.

Il gioco in 3D è ispirato alle vicende che si svolgono nel pianeta Pandora, in cui i giocatori incontreranno i Navi, la popolazione indigena antropomorfa, di colore blu e con la coda magica. Allo scoppio della guerra tra i Navi e la Corporazione RDA, un consorzio per l’esplorazione spaziale dedito alla ricerca di risorse preziose, i giocatori possono scegliere da che parte stare, RDA o Navi, personalizzando oltre 60 armi, guidando ogni genere di veicolo e cavalcando svariate creature.

Nonostatnte i suoi sforzi la Ubisoft, durante una recente conferenza definisce deludenti le vendite di James Cameron’s Avatar: Il gioco e attribuisce la causa principale all’uscita del videogame in contemporanea con la pellicola, ovvero a metà dicembre per quanto riguarda tutti i mercati mondiali (tranne l’Italia, la Cina e pochi altri), quindi troppo tardi per “catturare” il periodo tipico dello shopping pre-natalizio.

Clicca su continua per vedere il game trailer.

Continua »

Tags: , , , , , , , , , , ,

Successivi »